Apegiramondo.it

Blog di viaggi e avventura, alla scoperta di mete fantastiche

Sei qui: Home » Come cambiare operatore: ecco il passaggio online da Vodafone a Iliad

Come cambiare operatore: ecco il passaggio online da Vodafone a Iliad

Capita sempre più di frequente di voler cambiare operatore mobile, anche per via del fatto che, nel corso degli ultimi anni, si sono moltiplicate le piattaforme che mettono a disposizione la possibilità di sfruttare delle offerte sempre più vantaggiose, in modo particolare dal punto di vista economico.

Si sono affermati sulla scena italiana, infatti, tanti piccoli operatori che hanno messo alle corde dei competitor ben più grossi. Uno di questi è sicuramente Iliad, un operatore di telefonia mobile francese che ha saputo, in men che non si dica, conquistare una grossa fetta del mercato italiano, mettendo a disposizione delle offerte estremamente interessanti sotto ogni profilo.

Il passaggio da Vodafone a Iliad: quali documenti servono

Così, sono sempre di più gli utenti che da Vodafone, ad esempio, passano a Iliad. Di conseguenza, è interessante dare un’occhiata alla guida che si può trovare sul portale Tariffe.it, che spiega passo dopo passo quali siano tutti i passaggi necessari per effettuare un cambio di operatore in totale serenità e sicurezza.

La prima cosa da fare, come si può facilmente intuire, è quella di dotarsi di tutti quei documenti che possono tornare utili nel corso dell’inserimento dei dati che vengono richiesti. Di conseguenza, serve avere a disposizione la propria carta d’identità, o in ogni caso un altro documento valido, il codice fiscale e, per chi vuole conservare il proprio numero di telefono, anche il codice seriale identificativo della propria Sim Vodafone.

Una volta preparati tutti questi documenti, ecco che si deve accedere alla piattaforma online di Iliad. A questo punto, è sufficiente prestare attenzione a tutte le varie offerte che sono presenti sul sito, facendo un semplice click su quella di proprio interesse, in modo particolar sul pulsante di colore rosso “Registrati”, che si trova al fianco di ognuna di esse.

A questo punto, arriva il turno dell’inserimento dei dati personali di chi è intestatario della Sim. Successivamente, c’è la necessità di prevedere un sistema di pagamento con cui poter rinnovare mensilmente l’offerta che è stata selezionata tra le varie proposte dall’operatore francese.

In tal senso, va messo in evidenza come ci siano ben tre opzioni a disposizione. La prima è quella che prevede l’addebito su conto corrente SEPA, ma ci sono anche altre due soluzioni. Ovvero, l’addebito su carta di credito, con l’importo mensile dell’offerta che si rinnova che viene scalato direttamente sulla carta di credito che si inserisce sul portale, oppure si può scegliere anche il pagamento usufruendo del credito residuo della Sim.

In seguito, l’ultimo passo è quello che prevede la scelta del sistema con cui ottenere la nuova sim dell’operatore francese. Ci sono due opzioni: la prima è rappresentata dalla spedizione ordinaria, che prevede in seguito di effettuare in autonomia il processo di video identificazione, oppure altrimenti si può optare per la spedizione tramite corriere e sarà proprio quest’ultimo ad occuparsi di effettuare l’identificazione.

L’attivazione della sim

Una volta portata a termine la procedura di registrazione, ecco che si può andare avanti con l’attivazione della sim. Per eseguire tale procedura, serve accedere direttamente alla propria zona riservata Iliad, rispettando tutte le varie linee guida legate alla migrazione, attivando la sim direttamente sul web.

Il primo passo è quello di controllare con grande attenzione diverse voci, ovvero la convalida dell’ordine, prima di tutto, poi la preparazione della sim, passando poi per la spedizione e l’attivazione. Dopo che la sim è arrivata a casa, ecco che si dovrà passare alla fase di attivazione, semplicemente inserendola all’interno del proprio smartphone e poi seguendo passo dopo tutto passo tutta la procedura di attivazione. Fino a quel momento, si potrà proseguire nell’uso della vecchia sim Vodafone, che non funzionerà più solo nel momento in cui l’attivazione sarà completata. 

Beatrice

Torna in alto