Apegiramondo.it

Blog di viaggi e avventura, alla scoperta di mete fantastiche

Sei qui: Home » Vacanze con la famiglia: ecco alcuni consigli

Vacanze con la famiglia: ecco alcuni consigli

Organizzare il viaggio

Quando si tratta di organizzare vacanze con la famiglia sono tanti gli interrogativi si pongono i genitori: quale meta è consigliabile, quale mezzo di trasporto usare, che tipo di sistemazione scegliere, cosa portare in valigia? Ebbene, si tratta di domande assolutamente normali, soprattutto se si tratta del primo viaggio in famiglia: per aiutarvi abbiamo messo giù alcuni consigli utili che vi permetteranno di gestire con meno ansia l’organizzazione delle vostre vacanze con la famiglia.

1. Il mezzo di trasporto ideale per una vacanza in famiglia

Se la meta lo consente, potreste trovarvi di fronte all’alternativa di aggiungere la destinazione con diversi mezzi di trasporto. Nel dubbio su quale sia più indicato (soprattutto visto che porterete bambini anche molto piccoli con voi) vi tranquillizziamo immediatamente: non ci sono mezzi più o meno adatti per una vacanza in famiglia, occorre soltanto valutare la compatibilità di ciascuna alternativa alle proprie specifiche esigenze.

Il volo

Ad esempio, il volo aereo è senz’altro veloce se si tratta di raggiungere località lontane, ma se i componenti della vacanza sono molti la spesa potrebbe lievitare non di poco. Certo, ci sono le migliori compagnie low cost e anche quelle tradizionali offrono degli sconti speciali per i viaggi con bambini, ma a tutto c’è soluzione: basta aver chiara la destinazione e monitorare con una certa costanza l’andamento dei prezzi – magari usando qualche comparatore online – così da riuscire a scegliere la tariffa migliore.

Se si opta per il volo, è importante fare attenzione a due cose: la prima, avere nel bagaglio a mano il necessario per la cura dei bambini o qualche giocattolo con cui aiutare a distrarli; la seconda, anche se i bambini sono abbastanza grandi, non lasciate loro i biglietti: rischierebbero di perderli, con conseguenze che ben potete immaginare!

La nave

Un viaggio in nave è già un’avventura ed è molto difficile che i bambini possano annoiarsi a bordo: in questo caso, l’unica accortezza è quella di non lasciarli mai allontanare troppo, perché se il viaggio e lungo e la nave di grosse dimensioni il rischio di perderli è abbastanza alto.

In auto

Per quanto riguarda l’auto, senz’altro questo mezzo è il più comodo per le esigenze della famiglia, perché vi permette di gestire le soste e di viaggiare al ritmo che preferite: tuttavia, i bambini potrebbero annoiarsi stando fermi per ore. Ecco che può essere utile, allora, portare qualche libro illustrato, preparare una playlist di canzoni per bambini o caricare qualche film o cartone animato sul tablet.

2. Che alloggio scegliere quando si viaggia in famiglia?

Grazie ai tanti siti di prenotazione è facile riuscire a trovare sistemazioni adatte a tutte le esigenze e ad ogni portafogli. Per i bambini sono senz’altro indicate le case-vacanza: qui essi troveranno un ambiente familiare e potrete gestire i momenti di riposo con assoluta comodità e privacy. Se i bambini sono più grandi anche gli hotel o i BnB possono andar bene, magari scegliendo camere comunicanti o una suite in grado di accogliere tutta la famiglia. Quanto alla posizione della struttura, è sempre utile sceglierla vicino ai punti di interesse che si visiteranno durante la vacanza: in questo modo sarà più semplice gestire i trasferimenti da e per l’hotel o l’appartamento scelto per l’alloggio.

3. La valigia per viaggiare in famiglia

Se il “branco” è numeroso può essere difficile, ma è sempre una buona idea quella di viaggiare leggeri. Anche se ci si sta recando nel più sperduto dei paesi, infatti, sarà sempre possibile acquistare durante la vacanza eventuali articoli non necessari.

Cosa mettere in valigia

Durante una vacanza in famiglia, sia il bagaglio dei bambini che quello degli adulti deve essere intelligente: bando ai troppi cambi per i piccoli e a troppi vestiti eleganti per gli adulti. Viceversa, non devono mai mancare medicinali e abbigliamento intimo in abbondanza, avendo cura, peraltro, di portare con sè anche tutti gli accessori che possono riguardare la cura personale del bambino.

Quanti bagagli?

Quanto al numero di bagagli, si potrebbe optare per poche valigie molto grandi (che, però, spetterebbe agli adulti trasportare), oppure lasciare, se i bambini sono abbastanza grandi, che preparino uno zaino o un trolley personale. In questo modo, avranno sempre a disposizione le cose più importanti o utili e non sarà necessario dover rovistare nella valigia meticolosamente preparata o in un portabagagli chiuso a fatica.

4. Cosa portare per non far annoiare i bambini durante il viaggio?

Come dicevamo, soprattutto nel caso dei lunghi viaggi in auto o in aereo può essere utile portare dei giochi o altri intrattenimenti per i bambini. Che si tratti di metterle nello zaino o nel bagagli a mano, è utile avere sotto mano alcune alternative per evitare che i bimbi si annoino durante il viaggio: libri da leggere, peluche, giocattoli interattivi o elettronici, ma anche gli intramontabili pastelli e album da colorare, che sono ottimi per lo scopo e ingombrano poco.

Da non sottovalutare anche la necessità di tenere in un luogo facilmente accessibile qualche merenda o snack per i bambini, che potrebbero aver fame nel momento più inaspettato: un succo, acqua, caramelle e merendine dovrebbero essere sempre a portata di mano durante un viaggio in famiglia.

Questi sono soltanto alcuni dei più importanti suggerimenti che potranno agevolare la vostra vacanza di famiglia. Se volete avere altri piccoli consigli del genere, sul blog https://www.famigliainfuga.com troverete molte altre informazioni utili per viaggiare con la famiglia.

Beatrice

Torna in alto